Browser

Parliamo di navigazione per bambini, parliamo delle basi: il browser dedicato.

Permettere ai bambini di utilizzare un browser pensato per loro piuttosto di uno d’utilizzo comune diminuisce radicalmente i rischi della navigazione. Vengono esclusi in automatico siti a rischio, come siti porno, d’azzardo o con immagini violente, vengono anche bloccate le pubblicità.

Il grado di libertà di navigazione permessa al minore dipende dal browser scelto dal genitore, sempre nell’ottica delle black o white list.

Alle liste si aggiungono altri controlli, come il filtro famiglia o i controlli semantici dei siti.

Eccone alcuni:

Il Veliero è un browser apposito per minori. Pensato per i bambini fino ai 12 anni, permette una navigazione sicura. Il genitore può impostare una serie di siti permessi. Per l’uso privato è gratuito, mentre ne esiste una versione a pagamento per le scuole.

KidZui: più che un browser è l’estensione di un browser, di Firefox. Lo trasforma in un browser per bambini, con un controllo di quasi un milione di siti. Inoltre, monitorizza la navigazione ed invia una mail riassuntiva mensile ai genitori.

E’ possibile anche impostare una password per impedire al bambino di uscire da Kidzui…e creare danni nelle cartelle del pc genitoriale.

Kidzui ha una versione base gratuita, ed un’estesa a pagamento.

Seguimi su facebook e su twitter

Annunci
Browser

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...